Guadagnare soldi con i giochi da collezione

Bisogna considerare il mercato dell’usato delle console di gioco a cartuccia come un mercato chiuso e per il quale la generazione di giocatori che ha iniziato con questo tipo di console ha un forte potere d'acquisto.
I giochi a cartucce non sono più prodotti, soltanto il mercato dell’usato permette ai collezionisti o ai nostalgici di ottenere questi preziosi giochi.

Anche le console sono molto richieste: NES, SuperNes, Gameboy, Nintendo64 ma sicuramente pure la Sega Master System o Megadrive.

Come sfruttare questo mercato chiuso?

Quando in un qualunque mercato non c’è offerta ma c’è ancora domanda, anche se debole, si possono fare dei buoni affari. Prova oggi a procurarti Super Metroid per Super Nes: 50€ in media escluse le spese di spedizione su Bakeca, 68€ escluse le spese di spedizione su Amazon e gli altri venditori sono ancora più cari. Gli importi sulla versione giapponese superano i 150€ ...
L'idea è quella di trovare un prodotto che sia allo stesso tempo richiesto e raro. I collezionisti sono molto ghiotti dei prodotti rari come i giochi in blister o le edizioni speciali (anche di giochi recenti).

Per sfruttare questo mercato vedo due strade:

  • Creare artificialmente la rarità di un prodotto richiesto
  • Individuare dei giochi non cari per rivenderli

Creare la rarità

Quando vediamo che un gioco è richiesto (forum, pochi risultati su Google, prezzo troppo elevato), si possono acquistare quei pochi esemplari disponibili per poi rivenderli ad un prezzo più alto. Il trucco consiste nel creare artificialmente della concorrenza tra le tue vendite di giochi operando da piattaforme diverse e proponendo diversi prezzi di vendita.
Tutto ciò non è moralmente lodevole ma è realmente ciò che avviene nel mercato azionario o delle materie prime. Il rischio è quello di ritrovarti con dei giochi tra le mani se qualcun altro fa la stessa cosa oppure se scopre un filone come spiegato in seguito.

Scovare dei giochi non costosi

Il metodo migliore è quello di rovistare nelle soffitte vuote o mercatini dell’usato organizzati nelle tue vicinanze. I venditori non conoscono il valore delle cartucce e se ne sbarazzano senza batter ciglio a un prezzo irrisorio. Puoi anche comprare uno stock intero per poi scambiare i singoli pezzi per giochi che hanno un valore commerciale più elevato.
Un’altra strada è il forum dei retrogaming. Integrati nella community poi chiedi con messaggi privati ai membri se hanno dei vecchi giochi nelle loro soffitte da scambiare o da comprargli.
Puoi anche trovare dei vecchi giochi economici nelle vendite all’asta di case, nelle aste online, tra le tue conoscenze ...
Puoi aspettare che i prezzi si abbassino per comprarli e rivenderli a prezzo più alto come un bravo speculatore.

Un mercato di appassionati

Oltre ai collezionisti che cercano la rarità o il gioco ben conservato, ci sono anche molti appassionati che vogliono trovare i giochi della loro infanzia. Individua i siti che vendono i giochi usati tra i primi risultati della ricerca perché è là che andranno gli acquirenti. Proponigli i grandi successi dei giochi retrò (Zelda, Street Fighter, Sonic, ...).
Non iniziare questo "business" se non sei un appassionato. I guadagni generati non saranno astronomici ma ci sono sempre dei buoni affari da concludere.

I tuoi commenti, idee da aggiungere

Condividi questa pagina con i tuoi amici:

Contatto: blog(@)aia-novara.it

Facebook Twitter